Caldaia a pellet

Caldaia a pellet

Caldaia a pellet: Come appare e funziona 

La comprensione di base di pellet di legno – è triturato, essiccato e pressato legno. A differenza del gas, generatori di olio combustibile o gasolio, sistema di riscaldamento con pellet come caldaia a pellet di legno non è complessa e da la possibilità di usare diversi tipi di solido combustibile. Ad esempio, spesso le persone stanno sperimentando una varietà di fonti di calore con una sola caldaia per legna da ardere, mattonelle, palline di vario genere, e anche carbone. Tuttavia, ci sono i vantaggi che solo caldaia a combustibile solido per pellets (caldaia a pellet) ha.

Caldaia a pellet: Instalazzione di caldaia a pellet. 

Caldaie a pellet solido hanno tipi diversi, ma in generale il principio di azione è unico. Le principale differenze nel disegno toccano la presenza \ assenza di finestra di visualizzazione (che mostra la fiamma), la posizione del silo e la struttura del sistema di alimentazione. Studiamo l’esempio di una caldaia a pellet e come funziona.

Foto 1 mostra una caldaia a pellet 20 kW – sufficiente per riscaldare un spazio di 200-250 mq. Per determinare la capacità necessaria della caldaia è necessario conoscere la zona che questa caldaia deve riscaldare: per calcolo prendiamo 1 kW per 10 mq.

Foto 1. Caldaia a pellet
Foto 1. Caldaia a pellet

Caldaie a pellet standard di solito hanno una potenza di 7 kW, 10 kW, 15 kW, 20 kW, 30 kW o di piu. Per installare la caldaia a pellet è necessario a determinare la sua posizione. Possiamo raccomandare a installare una caldaia con allimentazione automatico di pellet e silo di stoccaggio grande come è possibile. Questo sistema da la possibilità a programmare la caldaia a pellet una volta e non pensare di come funziona (per il tempo che dipende dal spazio riscaldato e il volume del silo).

Ad esempio, silo che è mostrato (foto 2 e 3) ha un volume di 450 kg. Per riscaldare il ambiento di 120 mq consuma 1,3-1,5 kg di pellet per ora in una fredda giornata invernale. Cioè, se il silo è completamente riempito con la stessa zona di riscaldamento e volume di consumo, si può dimenticare di riscaldamento per 300-346 ore, o circa due settimane. In realtà, questo è ciò che permette di fare solamente la caldaia a pellet – l’uso di legno o bricchette rende continuamente ad aggiungere il combustibile.

Foto 2. Silo di caldaia
Foto 2. Silo di caldaia

 Caldaia a pellet: silo di caldaia

Posizione di silo è importante in termini di installazione del sistema di alimentazione del combustibile. In Germania, si usa il sistema di immagazzinamento di pellet di legno in cui il silo è installato nel seminterrato. Questo tipo di sili ha i tubi che si attaccano a camion cisterna (autobotti) con pellet di legno. Pellets è servito con auto-cisterne nel bunker nel seminterrato, e poi pellet va alimentato automaticamente nella caldaia a pellet. In Italia, si usa il classico sistema di alimentazione del combustibile – caldaia a pellet di legno è installata nel la camera e Bunker – in cantina o nella camera vicina. Pacchetti 10-15 kg vanno messi nella tramoggia e da qui inviati in caldaia a pellet. Nei casi entrambi, il sistema di caldaie a pellet di legno richiede seminterrato – un luogo in cui il conbustibile è magazzinato.

È importante posizionare il serbatoio in un luogo asciutto, perche di solito il saccho è perforato con piccoli bucchi e nel caso di umidità – combustibile infiammerà male. Inoltre, la tramoggia deve essere installata in una camera chiusa e isolata dalla strada siccome semplice capannone non salverà i pellet di legno dall’umidità.

Naturalmente, prima di installare una caldaia a combustibile solido per pellet di legno, si dovrebbe considerare il sistema camino – vale a dire,posto per i tubi di uscita, e il numero di circuiti che si prevede di tenere attraverso la caldaia a pellet. Ad esempio, se si desidera riscaldare l’acqua solo nelle batterie – è necessario ad installare un circuito e quando è anche necessario per riscaldare l’acqua della doccia – è necessario ad installare due circuiti.

Caldaia a pellet: Inizio di lavoro

Quindi, per acendersi la caldaia a pellet di legno deve essere collegata ad una presa elettrica per fornire energia ai motori. Versiamo pellet al serbatoio di stoccaggio (Foto 3)

Foto 3. Versiamo pellet di legno nel Bunker.
Foto 3. Versiamo pellet di legno nel Bunker.

Sul controllo del computer impostiamo l’intervallo di temperatura desiderato (Foto 4).

Foto 5. Impostiamo i parametri operativi.
Foto 5. Impostiamo i parametri operativi.

Lo stesso intervallo di temperatura espostiamo sulle sensori di batterie (foto 5). 

Foto 5. Il sensore della batteria corrisponde alla richiesta temperatura.
Foto 5. Il sensore della batteria corrisponde alla richiesta temperatura.

Dopo una semplice impostazione, il pannello operativo controlla autonomamente l’alimentazione di combustibile al bruciatore e velocità della ventola.
Pellet di legno dal serbatoio attraverso un vite automatico con il auito da un piccolo motore è fornito al passaggio del combustibile con una vite (foto 6).

Foto 6. Alimentazione automatica di pellet dal silo a bruciatore usando due vite.
Foto 6. Alimentazione automatica di pellet dal silo a bruciatore usando due vite.

Alla rotazione della coclea sposta il combustibile nella zona di combustione dell’inserto in ghisa. Alla fine della vite ha due elettrodi che risultano dalla temperatura calda energizzazione sopra la temperatura di accensione del legno.

Un paglio di pellets accendono, a questo punto il ventilatore eroga l’aria necessaria per la combustione. Cioè, c’è un “effetto falò” – il legno cova sotto la cenere, ma non brucia, l’accensione avviene dopo ossigeno è messo. Pellet di legno che brucia va spinto dalle vite più lontano al bruciatore, dove combustione continua. Il deflettore disperde la fiamma attraverso il forno. I prodotti della combustione salgono attraverso lo scambiatore di calore, che è montato nel turbolatore e cadono in un camino. Combustibile bruciato, cade attraverso la griglia nella casella di cenere.

Nella caldaia a pellet c’è serpentina attraverso il quale scorre l’acqua. Il fuoco riscalda l’intera superficie delle pareti interne della caldaia e perciò si riscalda la serpentina, che è sulle pareti. La pompa esterna lascia acqua in un cerchio: entra acqua fredda e parte acqua calda e cosi fa il ciclo. Il sensore controlla la temperatura dell’acqua di caldaia a pellet. Se entra acqua gia calda – viene attivato automaticamente comando per interrompere la fornitura di pellet di legno. Generalmente ci sono seguenti modi di caldaia: accensione, funzionamento (processo di combustione), attesa, spegnimento . Il vantaggio proprio della caldaia a pellet di legno è la capacità di mantenere automaticamente la temperatura desiderata senza neanche lavoro aggiuntive.

Caldaia a pellet: nodi principali

Quindi, per far funzionare la caldaia a pellet, son necessarii i seguenti accessori:

A) due motori per vite;

B) Il ventilatore (di solito è integrato nella caldaia a pellet)

B) la pompa elettrica per pompare l’acqua.

Pero è necessario carenza che è comune a tutte le caldaie, incluse a pellet di legno – si ferma quando capita una interruzione di corrente. Certo, il costruttore ha curato la sicurezza in tali casi. In una interruzione dell’alimentazione crea pressione nella caldaia (il livello dell’acqua non è caduta). In presenza di sovrappressione piu di 2,5 atmosfera, sorge stallo automaticamente valvola e fornisce accesso all’aria per la normalizzazione della pressione (livello dell aqua non cade – Foto 7). Se la pressione è inferiore a 2,5 atmosfere, la valvola si chiude automaticamente. Tuttavia, la interruzione di corrente interrompe il funzionamento della caldaia a pellet di legno.

Foto 7. Tubo per lo scarico dell’ aqua e valvola di sicurezza di pressione
Foto 7. Tubo per lo scarico dell’ aqua e valvola di sicurezza di pressione
Foto 8. valvola di sicurezza per normalizzazione della pressione
Foto 8. valvola di sicurezza per normalizzazione della pressione
Foto 9. Uscita di emergenza per l’aqua
Foto 9. Uscita di emergenza per l’aqua

Con la ripresa dell’alimentazione di corrente la caldaia a pellet di legno si accende automaticamente. Inoltre, la modalità di pulizia si attiva automaticamente (tutti i residui del processo di combustione sono spostati sulla griglia, e poi cadono nel cassetto cenere). Il segnale suono caratteristico dal telecomando informa di terminata di pellet di legno nel serbatoio. A seconda della qualità di pellet di legno, che viene utilizzato ogni tanto è necessario pulire il cassetto cenere – il livello della cenere dovrebbe essere nell’intervallo fino a 0,5-0,7%, cioè che sacchetto del pellet di legno da 15 kg dopo la combustione deve lasciare non più di 100 g di cenere.

Infine, le caldaie a pellet di legno può raggiungere l’efficienza di riscaldamento a livello del 85-95%. Quando si usa il pellet di legno di alta qualità come Virgin Wood Pellets da STROBILE – di solito fulligine non c’e e del tubo esce un bel fumo bianco (Foto 10).

Foto 10. La caldaia funziona a pieno regime. Di giorno il fumo è trasparente, di notte - bianco. Questo dovrebbe essere un combustibile di qualità.
Foto 10. La caldaia funziona a pieno regime. Di giorno il fumo è trasparente, di notte – bianco. Questo dovrebbe essere un combustibile di qualità.

Utilizzo di caldaia a combustibile solido a pellet di legno è senza dubbio il più moderno, economico e più ecologico modo di riscaldamento dell’ambiente. Caldaia a pellet di legno ha i seguenti svantaggi: alti costi di installazione, grandi dimensioni (è necessario considerare la posizione del bunker, il camino) e la sua dipendenza dalla corrente (così come altri tipi di caldaie). Svantaggi, tuttavia, sono sovrapposti da i significativi vantaggi che la caldaia a pellet di legno ha: facilità d’uso (virtualmente tutti i processi avvengono automaticamente), funzionamento stabile (senza intervento umano per un lungo tempo di giorno e di notte) e l’efficienza (la capacità di controllare il flusso di conbustibile) .

Foto 11. Riscaldando un ambiente a 120 mq girno e notte (la temperatura dell'acqua è circa 70 gradi) fredda giornata d'inverno
Foto 11. Riscaldando un ambiente a 120 mq girno e notte (la temperatura dell’acqua è circa 70 gradi) fredda giornata d’inverno
Foto 12. Sacchi utillizzati del Vergin Wood Pellets dal STROBILE
Foto 12. Sacchi utillizzati del Virgin Wood Pellets dal STROBILE